St. Michael: un progetto, due Papi

Il 16 ottobre 2011, davanti ad 8.000 nuovi evangelizzatori, Papa Benedetto XVI annunciava di indire uno speciale “Anno della Fede”, con inizio l’11 ottobre 2012, cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Vaticano II. Con lui, a concelebrare in Vaticano, e a condividere la missione di annunciare Dio agli uomini, c’era padre Vincent (nella fotografia a sinistra), oggi parroco della diocesi del distretto di Rakai, in Uganda, e responsabile del progetto St. Michael di Stupende Hai Le Mani Onlus.

Successivamente, in epoca più recente, è toccato a Stefano e Nicoletta, Presidente e vicepresidente della Onlus, incontrare Papa Francesco, sempre in Vaticano e sempre per ascoltare la missione di portare Dio nel mondo. Due incontri, due Papi, un unico progetto: St. Michael Agricultural Institute and Farm. L’obiettivo è quello di sviluppare un’opportunità per il futuro professionale di un’area dell’Uganda, dove poter fare crescere la propria famiglia è spesso difficile, se non impossibile. Per qualcuno è anche un modo per annunciare Dio agli uomini. Per tutti, è un impegno che porteremo a conclusione.

A sin.: Padre Vincent concelebra la messa con Papa Benedetto XVI. A des.: Stefano e NIcoletta incontrano Papa Francesco.

Related Posts